UN MARE DI GORGONA

Gorgona 2017: l’estate in mare continua fino al 31 Ottobre 2017

Anche quest’anno, con l’accordo siglato un anno fa tra il Comune di Livorno, l’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e il PRAP, Direzione Carcere di Livorno, si è potuto visitare l’Isola di Gorgona, vero e proprio patrimonio di natura incontaminata.

Per il trasporto marittimo la motonave per l’Isola è di Toscana Mini Crociere srl che ha potuto garantire il servizio, mentre per la gestione delle prenotazioni attraverso l’Ufficio Informazioni Turistiche comunale gestito da TeMP – Segni di Viaggio unico punto autorizzato a ricevere le richieste e ad organizzare i gruppi di visitatori sia con le guide ambientali sia con le guide più specifiche su Gorgona.

L’isola di Gorgona è un paradiso naturale visitato da appassionati di trekking ma anche da chi vuole scoprire un’isola insolita dalle altre. Infatti, per chi non lo sapesse, dal 2012 sull’isola viene coltivato un ettaro di vigneto attraverso l’importante progetto di Lamberto Frescobaldi con i detenuti sotto la direzione del polo penitenziario per dare vita al Gorgona Bianco un “blend” di Vermentino e Ansonica dal colore giallo paglierino con riflessi dorarti, un naso minerale e delicato con sentori di rosmarino, timo e camomilla, pesca bianca e ananas. E con grande gioia da poco ci sono dei filari di San Giovese e Vermentino nero che hanno prodotto 660 bottiglie.. ancora tutto da scoprire!

Prendere parte al percorso di valorizzazione dell’isola, in accordo con le istituzioni che hanno sottoscritto il protocollo d’intesa è anche per noi motivo di soddisfazione – ha aggiunto Mirna Giordani, titolare dell’agenzia Segni di viaggio -. Attraverso l’Ufficio informazioni turistiche del Comune è nostro compito promuovere il documento, facendo scoprire una realtà paesaggistica di grande valore sia dal punto di vista naturalistico sia dal punto di vista come il progetto di Frescobaldi e la direzione penitenziaria”.

La partenza è sempre dal porto di Livorno, di fronte al monumento dei Quattro Mori e vale lo stesso regolamento: accesso per 75 turisti adulti (oltre i 12 anni) per un massimo di 4 giornate la settimana, oltre le quali potranno avere accesso solo visite di educazione calendarizzate nel periodo scolastico per le quali non è richiesto il pagamento del ticket;  pagamento di un biglietto d’ingresso di 6 euro al Parco Nazionale (a esclusione di bambini sotto i 12 anni, portatori di handicap, guide, scolaresche, docenti e residenti), divieto di balneazione, modalità di pranzo (al sacco e con ritiro in barca dei rifiuti), escursioni su percorsi aperti con guide esperte  messe a disposizione dal parco.

Tutte le informazioni sono disponibili anche on line: www.segnidiviaggio.com e su www.turismo.comune.livorno.it

—————–

L’Isola di Gorgona. Nel mare di fronte a Livorno, a 37 chilometri dalla costa, ma ancora parte del territorio comunale, si trova l’Isola di Gorgona, che con i suoi 220 ettari è la più piccola dell’Arcipelago Toscano. Insieme alle isole di Capraia, Pianosa, Elba, Giglio, Giannutri e Montecristo costituisce il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, nato per tutelarne i loro ambienti naturali di grande valore culturale e scientifico. Prevalentemente montuosa e ricca di vegetazione tipica della macchia mediterranea, è attualmente sede di una colonia penale, realizzata come succursale di quella di Pianosa nel 1869. Percorrendo la linea della costa, si incontrano suggestive insenature e baie come la Costa dei Gabbiani o la Cala Scirocco dove si apre la Grotta del Bue Marino, un tempo rifugio di foche monache. Sull’isola, ancora incontaminata, si trovano due belle fortezze: la Medicea e la Pisana. Più in alto è situata Villa Margherita, costruita sui resti di antichissimi insediamenti etruschi e romani.

INFO: Ufficio di Informazioni Turistiche del Comune di Livorno, gestito da TeMP – Segni di Viaggio, raccoglierà le prenotazioni

Tel : 0586 894236

e-mail : Infotur@Comune.Livorno.it


«